10/the sound of silence

Sobbalzo sulle punte delle stelle, le tubature sbuffano forte. Il supercomputer consiglia di fermarsi per un tagliando all'aeronave e al subcapitano. E sia. Ne approfitterei per scendere, ma tira brutta aria nel mondo. C'è un silenzio che non sento. Lo spettacolo allenta la presa sulle guerre inumane per non disturbare l'elezione dell'imperatore. C'è ancora luce nel cielo, ma le strade sono buie e appena schiarite da pochi lampioni. L'empire des lumieres! Dall'altra parte del fiume, verso la guerra, il fetore dei cadaveri bruciati annuncia un esercito di fantasmi. Il soldato allucinato ha ancora le cuffie in testa con le walkirie, ma non è un film. Brandelli di carne e ossa segnano i confini della civiltà del petrolio. Non c'è pericolo comunque, gli umanoidi non traversano fiume volentieri. Da questa parte si videogioca col telecomando. Allora, io tornerei extra-mondo sul Tvtanic.

Tvtanic continua
Bruno Zarzaca ©reative ©ommons BY NC ND 1997-2022